• Home
  • Blog
  • Ma quando è nato il gelato?

Ma quando è nato il gelato?

Una viaggio nella storia del gelato, dalle origini ad oggi

Oggi è un dolce alla portata di tutti, amato da grandi e piccini in ogni stagione dell’anno, ma tempo fa il gelato era un lusso che solo i più ricchi potevano permettersi.

Le origini del gelato tradizionale sono molto antiche. Risalgono infatti a diversi secoli fa quando, probabilmente per cercare refrigerio nei mesi più caldi, si conservava neve e ghiaccio per poi realizzare bevande fresche.
Tracce di pozzi adibiti per la conservazione di neve e ghiaccio sono stati ritrovati nell’antica Roma, ma la raccolta del ghiaccio veniva effettuata anche in Giappone già dal 2.000 a.C. circa.
Il ghiaccio veniva infatti adibito per preparare dei dolci molto semplici a base di frutta e a cui poteva essere eventualmente aggiunto del latte.
 

La storia del gelato tradizionale: il ruolo dell’Italia


Il gelato, inteso in questa fase iniziale come una bevanda fresca e non nel modo classico a cui siamo abituati, viene importato anche in Italia ad opera di Marco Polo. Ed è proprio nella nostra nazione che questo dolce inizia gradualmente a prendere forma e ad assumere le caratteristiche del gelato tradizionale.
Una leggenda che risale al Rinascimento, narra di un “concorso” organizzato dalla famiglia de’ Medici dove venne premiata una ricetta che aveva per ingredienti acqua fredda, frutta e zucchero, ovvero una bevanda molto simile a una granita. Sembra anche che il matrimonio tra Caterina de’ Medici e il futuro re di Francia, Enrico II, contribuì all’espansione di un dolce semifreddo (molto simile al gelato tradizionale) anche fuori dai confini nazionali.
Tuttavia, l’invenzione del gelato tradizionale viene attribuita a Bernardo Buontalenti, un architetto che si fece notare da Carlo V per la ricetta del suo dolce freddo realizzato con latte, uova, limone, arancia, miele e del vino con aroma di bergamotto.

Alla fine del Seicento in Italia fanno capolino i primi “contenitori” e strumenti utili per la realizzazione del gelato, o meglio del sorbetto, uno dei primissimi dolci ad essere stato realizzato proprio per i pochi ingredienti usati. L’antenato del gelato infatti, con il trascorrere del tempoviene migliorato con ricette tutte italiane, dove al ghiaccio vengono mescolati anche frutta, zucchero, cioccolata.
La continua sperimentazione porta a una testimonianza, secondo la quale ad un certo punto si iniziò a parlare di “sorbetto al latte sottoposto a cottura”. Si tratta di un sorbetto che sancisce un’evoluzione verso il gelato e che per molti storici viene considerato come il “primo gelato della storia”. La ricetta infatti prevedeva la cottura del latte con zucchero e acqua, la guarnizione con del cedro candito e infine la ghiacciatura.
 

La storia del gelato tradizionale: la nascita dei primi macchinari e del cono


Il gelato inizia la sua ascesa negli anni successivi approdando anche in America, ma è nell’Ottocento che viene ideato il primo macchinario, dapprima a manovella e poi con motore, per realizzare il gelato. Ed è sempre oltreoceano che nascono le prime coppe gelato guarnite con delle salse dolci.
Siamo nei primissimi anni del Novecento e in questo periodo fanno capolino le prime coppe di biscotto per gelati, ovvero i nostri coni gelato.
Ricordi i camioncini adibiti per la vendita del gelato? Oggi è quasi impossibile trovarli per strada, ma nel 1920 Harry Burt, proprietario di una gelateria, dopo aver creato i primi gelato con stecca, acquista dei furgoncini per distribuire il gelato in strada.

Trascorre qualche anno e nel frattempo l’italiano Otello Cattabriga mette a punto un sistema per automatizzare la produzione del gelato che fino a quel momento era avvenuta tramite macchinari manovrati manualmente. Grazie alla sua invenzione, il gelato inizia ad essere mescolato con una spatola motorizzata.
 

La storia del gelato tradizionale: l’arrivo di quello confezionato in Italia


Tra gli anni Cinquanta e Sessanta il gelato in Italia ha un enorme successo. Quello confezionato arriva dopo la seconda guerra mondiale e da questo momento in poi, il gelato viene migliorato grazie alle nuove tecnologie.
Cresce quindi il suo apprezzamento così come la sua diffusione e la sua vendita.

Oggi, possiamo assaporare il gelato tradizionale in numerosi gusti, da quelli più classici fino a quelli gourmet, prodotti a livello industriale o artigianale.
Scopri tutti i gusti realizzati per te da Segel secondo l’antica ricetta artigianale!

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Compila il form per inviarci la tua richiesta

CAPTCHA
Acconsento al trattamento dei dati personali *
Privacy Policy   

Ultimi articoli del blog