• Home
  • Blog
  • Come conservare correttamente il sorbetto

Come conservare correttamente il sorbetto

Per poterlo presentare al meglio alla tua clientela

Hai aggiunto al tuo menu dei dolci una fresca selezione di sorbetti e ti stai chiedendo come fare per presentarli in modo impeccabile alla clientela? Ecco alcuni preziosi consigli che puoi seguire per conservare correttamente il sorbetto.

La bontà di un dessert è rappresentata dal connubio di più elementi: degli ingredienti genuini, dei preparati per sorbetti realizzati con formula concentrata, una texture cremosa che si mantenga tale per diverso tempo dopo il suo arrivo in tavola.
Ma non è tutto: anche il metodo di conservazione del dessert incide sul risultato finale. La consistenza di un buon sorbetto non deve essere troppo solida e neppure troppo liquida. Non è infatti un caso che questo dessert ha la peculiarità di essere un dolce semiliquido, a metà tra un gelato e una bevanda fresca.

Oggi, grazie ai preparati per sorbetti Segel, puoi proporre ai tuoi clienti dei dessert a prova di palato che tengono conto delle tue reali esigenze. Per questo abbiamo ideato dei sorbetti pronti all’uso diretto, ma anche dei sorbetti da utilizzare in sorbettiera. Entrambe le opzioni sono veloci, pratiche e non necessitano dell’aggiunta di altri ingredienti. Tuttavia questi preparati per sorbetti si presentano in modo diverso e necessitano di essere conservati a specifiche temperature, per poter poi essere serviti nel giusto modo.


Preparati per sorbetti pronti all’uso: come conservarli


Grazie alla formula particolarmente cremosa e alla loro praticità, i sorbetti pronti all’uso sono la soluzione ideale se: non possiedi una sorbettiera, se hai poco tempo a disposizione, oppure hai un locale unico nel suo genere con disponibilità di posti a sedere limitata, e vuoi sorprendere i tuoi clienti con dessert deliziosi e dal gusto fresco. Il prodotto si presenta surgelato e per ottenere un risultato perfetto, è indispensabile prestare attenzione al metodo di conservazione.

Il preparato per sorbetti pronti all’uso infatti, deve essere scongelato e conservato in frigorifero a una temperatura costante di circa +3°/5° C. Al momento di servire il dolce, sarà sufficiente scegliere una coppa da portata e versare delicatamente il composto all’interno, direttamente dal suo flacone di pertinenza. Infine, puoi decorare il sorbetto a piacere rendendolo più gustoso, ad esempio con granelle e salse.
 

Preparati per sorbetti per uso in sorbettiera: come conservarli correttamente


Se invece hai una sorbettiera, puoi optare per i nostri  per sorbetti pensati apposta per questo macchinario. I sorbetti sono realizzati con una formula concentrata, motivo per cui aumentano di volume (circa il 40%) nel giro di circa 30 minuti.

Il sorbetto per uso in sorbettiera si presenta congelato e deve essere conservato a bassa temperatura, ovvero -18°C, anche per 18 mesi. La procedura di scongelamento deve avvenire in frigorifero e puoi conservarlo anche per due mesi al suo interno, a patto che la confezione resti sigillata.

Per preparare il dessert, basta versare il preparato, una volta scongelato in frigorifero, nella sorbettiera e attendere che aumenti di volume. Una volta diventato denso e cremoso, sarà sufficiente versarlo utilizzando il pratico rubinetto, nella coppa da portata, decorarlo a tuo piacimento e servirlo.

Grazie a questi consigli potrai presentare un dolce perfetto dal sapore delicato. Sorprendi i tuoi clienti con dei sorbetti dalla texture cremosa al punto giusto!

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Compila il form per inviarci la tua richiesta

CAPTCHA
Acconsento al trattamento dei dati personali *
Privacy Policy   

Ultimi articoli del blog